“Come hai fatto a conquistare l’amore della tua donna?”

chiese Alpan all’anziano Larth, che aveva appena lasciato la vita terrena.

Alpan era una delle Lasa, le divinità etrusche che accompagnavano i defunti nel loro  viaggio, come fossero angeli. Le Lasa dovevano trascrivere le opere compiute in vita dai defunti; e Alpan si occupava, in particolare, dell’amore.

Dea Alpan – rispose Larth – da giovane ero molto timido e non riuscivo a dichiarare il mio sentimento alla donna che amavo. Provai a stordirmi con il vino, ma il risultato fu disastroso. Poi un mio amico mi consigliò di bere una bevanda fermentata che i nostri Padri avevano iniziato a produrre insieme ai Celti. Mi rese allegro, sincero e capace, finalmente, di parlare alla mia donna con il cuore aperto”.

Fu così che la dea Alpan, nella sua pergamena, annotò la birra tra le bevande dell’amore.