Al Ministero delle Politiche agricole premiata Birra BRO. La birra ternana fa strada tra le birre nazionali di qualità.

Si è tenuta presso la sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole a Roma la premiazione del prestigioso “Premio Cerevisia”, dedicato alla migliore produzione di birra artigianale italiana. Il concorso è organizzato già da qualche anno dal “Banco Nazionale di Assaggio delle Birre” (BaNAB), una associazione nata dalla volontà della Camera di Commercio di Perugia, della Regione dell’Umbria, del Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra (Cerb) dell’Università degli Studi di Perugia, del Comune di Deruta e dell’Associazione degli Industriali della Birra e del Malto (Assobirra), con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole  che ha organizzato la premiazione.Erano presenti tra gli altri il direttore di Assobirra Andrea Bagnolini, Stefano Virgili, vicesindaco del Comune di Deruta, Mauro Bacinelli, della Regione Umbria, e Paolo Fantozzi, vicepresidente BaNab. Tra i premiati anche i titolari del Birrificio ternano BIRRA BRO che con la birra APACHE (stile American Pale Ale) ha conquistato il secondo posto nella categoria “Alta fermentazione-Centro Italia”. Elisabetta Peppicelli la componente femminile dei BRO, che ha partecipato alla premiazione insieme a Marco e Maurizio Sciarrini, ha espresso a nome dei BRO la grande felicità per il riconoscimento ottenuto: “Questo premio nazionale ci ripaga di tanti sacrifici e tanto lavoro. Il nostro è un birrificio nato da poco ma che investito moltissimo nella ricerca e nell’innovazione, sia nei processi produttivi che nella selezione delle materie prime e nelle ricette da proporre ad un mercato in grande fermento”. Conclude Maurizio Sciarrini: “questo prestigioso e inatteso riconoscimento ci stimola ancora di più nel nostro impegno sempre votato alla qualità della produzione birraria collegata alla promozione delle eccellenze del nostro territorio”.